Dopo l'entrata in vigore del Regolamento UE sulla protezione dei dati personali n. 2016/679 (GDPR) il 25 maggio scorso, la normativa nazionale in materia di protezione dei dati personali è stata ulteriormente aggiornata dal D.lgs. n. 101/2018, che sarà efficace dal 19 settembre 2018. Quali sono gli effetti di questo decreto?

È entrato in vigore il 24 giugno il D.lgs. n. 65/2018 in attuazione della Direttiva UE n. 2016/1148 (cd. Direttiva NIS), adottata il 6 luglio 2016, che prevede norme specifiche in materia di cybersecurity (sicurezza delle reti e dei sistemi informativi). I fornitori di servizi digitali (motori di ricerca, servizi cloud, piattaforme ecommerce) dovranno quindi provvedere all’adozione di misure tecniche e

Mercoledì, 09 Maggio 2018 08:01

REGOLAMENTO UE PRIVACY- intervista

Written by

Sull’edizione odierna di BresciaOggi mia intervista sul #GDPR. È ormai vicino il 25 maggio, giorno in cui entrerà in vigore il Regolamento UE 2016/679, che introduce, uniformandole per tutti gli Stati membri dell’Unione Europea, nuove norme sulla protezione dei dati (cd. privacy).

Con la circolare n. 102159 del 14 febbraio 2018 il Ministero dello Sviluppo Economico ha aggiornato le modalità di accesso al sistema di aiuti alla nascita ed allo sviluppo, su tutto il territorio nazionale, di startup innovative. La prima novità riguarda l'estensione dei beneficiari delle agevolazioni.

La risoluzione 122/E dell’Agenzia delle Entrate estende il credito d’imposta per la ricerca e sviluppo anche alle attività ed agli studi svolti successivamente alla commercializzazione dei prodotti. Queste le condizioni.

Lunedì, 16 Ottobre 2017 15:46

tutela food

Written by

In questi anni la c.d. cucina creativa ed il food design sono diventati argomenti di rilevante interesse in termini di tutela della proprietà industriale ed intellettuale tanto che chef e foodblogger hanno, con frequenza sempre maggiore, richiesto di tutelare il loro lavoro. In che modo può essere giuridicamente protetta come opera creativa l'attività in cucina?

Per svolgere l'assemblea con i partecipanti collegati in audio-conferenza o video-conferenza non è necessaria una specifica previsione dello statuto. Lo sostiene la massima n. H.B.29 del Consiglio del Notariato del Triveneto che di fatto è funzionale a favorire la diretta partecipazione ai lavori assembleari.

In materia di clausole di co-vendita si è espresso il Consiglio del Notariato del Triveneto (massima n. H.1.19) allineandosi ad una decisione del Tribunale di Milano (decreto 22 dicembre 2014). Secondo la massima citata è possibile introdurre a maggioranza nello statuto sociale la clausola cd. drag-along a determinate condizioni.

Dal 4 ottobre 2017 sarà riaperto lo sportello per accedere al bando INTRAPRENDO di Regione Lombardia. Sono previsti un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso agevolato per favorire la creazione d'impresa. Questi i dettagli.

Mercoledì, 20 Settembre 2017 16:08

Marchi: sono nulle le registrazioni per fini ostruzionistici

Written by

È nullo il marchio comunitario registrato in mala fede al solo fine di ostacolare chi lo abbia utilizzato e diffuso per primo. Così si legge nella sentenza n. 20715/2017 della Corte di Cassazione, che garantisce i titolari di marchi contro prassi ostruzionistiche sempre più frequenti. Questi i dettagli della decisione.

Back to Top