Il conferimento di criptovalute nelle operazioni societarie è un argomento particolarmente controverso come confermano alcune sentenze, che lo hanno vietato. In attesa che siano adottate specifiche disposizioni di legge idonee a risolvere ogni dubbio, quali sono gli argomenti utilizzati dai giudici a supporto delle loro decisioni contrarie?

Pubblicato in SOCIETARIO

Nel contesto imprenditoriale italiano, in cui hanno un'incidenza rilevante le imprese familiari, il passaggio generazionale deve essere organizzato in modo corretto ed efficace per garantire la protezione e la valorizzazione del patrimonio aziendale e della famiglia. Allo stesso modo, attrarre capitali richiede un assetto proprietario e di governance che consenta di gestire adeguatamente i rapporti tra soci fondatori ed investitori. Il maggior numero di imprese, che si trovano ad affrontare un passaggio generazionale o a confrontarsi con investitori a supporto di processi di sviluppo, sono PMI. Il D.l. n. 50/2017 ed il D.lgs. n. 129/2017 intervengono con strumenti specifici per le PMI al fine di agevolare l'organizzazione e la gestione dei predetti scenari. Quali sono?

Pubblicato in SOCIETARIO

Il 5 ed il 12 aprile è stato posticipato il corso che l'Avv. Marco De Paolis terrà a Brescia presso ISFOR sui sistemi di governance, un'opportunità per utilizzare al meglio uno strumento che valorizza l'impresa e ne aumenta il valore per i soci e gli stakeholder. Qui tutti i dettagli e le informazioni per le iscrizioni: https://lnkd.in/dFrFJCZ.

STUDIO LEGALE DE PAOLIS
Piazzetta Monsignor Almici, 13
25124 Brescia
T. +39 030 2421245
F. +39 030 2449678
E. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Pubblicato in COMUNICAZIONI & NEWS

Il disegno di legge n. 726/2018 introduce alcune significative novità nel D.lgs. n. 231/2001 in materia di responsabilità da reato degli enti, che determineranno un impatto rilevante nei sistemi di governance e di controllo delle società di capitali. Di quali variazioni si tratta?

Pubblicato in SOCIETARIO

Durata della società per un periodo di tempo superiore alla normale vita umana: il socio di una società a responsabilità limitata può recedere liberamente. Si è così pronunciato il Tribunale di Torino con la sentenza del 5 maggio 2017 n. 2363/2017. Questi i dettagli.

Pubblicato in SOCIETARIO

La sezione specializzata in materia di imprese del Tribunale di Roma ha emesso il 31 marzo 2017 un'importante sentenza sul tema dell'annullabilità delle delibere assembleari delle società di capitali. Quali sono i contenuti di questa decisione?

Pubblicato in SOCIETARIO

In caso di aumento del capitale sociale mediante nuovi conferimenti (cd. aumento a pagamento) ai soci di una società a responsabilità limitata è riconosciuto il diritto di sottoscriverlo in proporzione alla partecipazione da essi posseduta (art. 2481 bis, comma 1, cod. civ.). I singoli soci hanno, quindi, un diritto d'opzione per la sottoscrizione dell'aumento di capitale, ad eccezione del caso in cui l'atto costitutivo non lo escluda o lo limiti, prevedendo che possa essere attuato anche mediante l'offerta di quote di nuova emissione a terzi. Questo diritto d'opzione può essere ceduto?

Pubblicato in SOCIETARIO

Negli statuti o negli accordi di investimento inerenti alle startup e, in generale, a società non quotate, sono frequentemente inserite clausole con cui ai soci fondatori, i quali detengono la maggioranza del capitale, viene imposto l’obbligo di non cedere la loro partecipazione (cd. lock up). Per quanto tempo può essere limitato il trasferimento delle quote/azioni?

Pubblicato in SOCIETARIO

Nel post del 3 maggio abbiamo segnalato che il D.l. n. 50/2017 ha esteso a tutte le PMI, in forma di società a responsabilità limitata, l'accesso all'equity crowdfunding come strumento di finanziamento. Prima di presentare una raccolta di capitali su uno dei portali autorizzati è necessario tuttavia provvedere ad adeguare lo statuto della società. Quali sono le modifiche necessarie?

Pubblicato in SOCIETARIO

I soci di una società a responsabilità limitata, che non partecipano alla gestione, hanno il diritto di verificare l’andamento della società e, conseguentemente, di controllare i risultati dell'attività degli amministratori. Come possono esercitare questo diritto?

Pubblicato in SOCIETARIO
Back to Top