Un marchio può essere registrato qualora abbia un carattere distintivo, ovvero un'unicità tale da renderlo diverso agli occhi del consumatore rispetto a quello di un qualsiasi altro prodotto. Così ha deciso il Tribunale dell'Unione Europea con la sentenza n. 76/2019 (caso Adidas AG/Euipo - Shoe Branding Europe BVBA). 

Il Giudice del Registro delle imprese del Tribunale di Roma (decreto di rigetto n. cron. 2399/2019 del 5 aprile 2019 - R.G. n. 13912/2017) si è recentemente pronunciato individuando i limiti entro cui deve essere esercitato il controllo dall'apposito ufficio in sede di iscrizione di una società nella sezione speciale delle startup innovative.

Pubblicato in SOCIETARIO
Back to Top